GIUSEPPE SCIACCA

,

S.Tecla, 1940

Pittore, scultore, incisore xilografo, acquarellista, disegnatore. Dopo aver soggiornato a Brindisi,Padova e Roma, nel 1957 si trasferisce a Catania dove frequenta l'Istituto d'Arte di Catania e, più tardi, il Corso libero di nudo dell'Accademia di Belle Arti. Allievo di Pippo Giuffrida e Francesco Ranno. La sua prima mostra personale, nel 1963, viene allestita a Catania presso la Galleria Metropolita; in quegli stessi anni, comincia un'intensa attività espositiva e una lunga serie di incisioni per opere letterarie. Dai primi riferimenti all'espressionismo guttusiano Sciacca passa ad una maniera di forte carica espositiva e accensione cromatica, con forme semplificate, ossessive e ritornanti. La sua opera scultorea, apparentata alle forme e alle tematiche della pittura, si sviluppa tramite strutture dinamiche, come per le figure femminili che modulano uno spazio concluso, impreziosito dalle increspature delle vesti e dalla sospensione del racconto particolare visto in assenza di tempo.