SALVATORE FIUME

,

Comiso, 1915- Milano, 1997.

A sedici anni, grazie al suo talento ed alla sua passione per l'arte, vinse una borsa di studio per frequentare il Regio Istituto d'Arte del Libro di Urbino, dove apprese le tecniche della stampa dall'incisione alla litografia. A ventitré anni, Fiume si trasferi ad Ivrea, dove divenne art director di una rivista culturale voluta e seguita da Adriano Olivetti, in questi anni realizzo la sua prima opera letteraria di successo, il romanzo "Viva Gioconda!” pubblicata a Milano nel 1943 dall'editore Bianchi- Giovini. Volendo dedicarsi soprattutto alla pittura, nel 1946 liscio Ivrea per stabilirsi a Canzo in una filanda ottocentesca dove inizio il suo intenso percorso di ricerca oltre che nella pittura, anche nella scultura e nell'architettura. Nello stesso anno presento una serie di disegni a tempera e a china al poeta e critico d'arte Raffaele Carrieri ed al pittore e scrittore Alberto Savinio fratello dell'ormai affermato pittore metafisico Giorgio de Chirico. Dal 1949, anno in cui si tenne la sua prima esposizione alla Galleria Borromini di Milano, seguirono diverse realizzazioni di opere e capolavori italiani tra cui la grande tela, dal titolo "Le leggende d'Italia” che rappresentava una città immaginaria rinascimentale ricca di capolavori italiani del Quattrocento e Cinquecento, il ciclo dei dieci grandi dipinti dal titolo "Le avventure,le sventure e le glorie dell'antica Perugia” dove si evince la passione di Fiume per la pittura rinascimentale. Altro elemento importante che evidenzia la creatività di Salvatore Fiume sono le esperienze come scenografo teatrale (1950-1960) al Teatro alla Sala di Milano, al Covent Garden di Londra, al Teatro dell'opera di Roma ed al Teatro Massimo di Palermo. Per il pittore inizio quindi una fase di contatti, viaggi ed esposizioni per tutto il mondo. Come scultore Fiume debutto nel 1944 con un'esposizione per la Galleria Artesanterasmo di Milano. In realtà le sue prime esperienze furono alcuni bassorilievi in gesso risalenti agli anni quaranta. All'età di 79 anni, Fiume realizzo personalmente sculture di notevoli dimensioni, come "Le tre grazie", dal modello in plastilina alla forma definitiva in resina policroma. La sua produzione comprende opere in pietra, bronzo, resina, legno e ceramica, alcune delle quali di grande dimensioni, come la statua di bronzo al Parlamento Europeo di Strasburgo, il gruppo bronzeo per la Fontana del Vino a Marsala.