PIERO GUCCIONE

,

Scicli, 1935

Pittore, incisore e litografo. Studia all'Accademia di Catania prima, e a quella di Roma, poi, assistente di Guttuso, partecipa alla creazione de «ll pro e il contro». Legato ad un'esperienza urbana, la sua opera riflette il rifiuto di tale immagine disumanizzante proponendo il sogno della natura. Espone la prima volta a Roma, nel 1959, e, nel 1966, partecipa alle Biennali di Parigi e di Venezia. La sua opera pittorica caratterizzata da un certo dinamismo cromatico di derivazione futurista è mediata da una tendenza lirica tipica dell'astrazione. La sua attività grafica, disegni e stampe, strettamente legata a quella pittorica, è assai ampia ed è strutturata su un impianto che si muove, negli anni, verso un'essenzialità di segno e colore.