HANS BELLMER

,

Katowice 1902 - Parigi 1975

Pittore, incisore, disegnatore, fotografo e affichiste. Amico di Pascin e di Grosz, si stabilisce a Parigi nel 1938, dove viene subito accettato dai surrealisti come creatore della Poupée. La sua prima incisione è del 1935 per il frontespizio di Une demande en mariage di Prassinos. Per quasi tutti gli anni '40 Bellmer viene attirato prevalentemente dalla stampa finalizzata alle illu strazioni dei libri; solo nel 1947 incide la sua prima stampa d'arte per l'esposizione surrealista alla galleria Maeght. Da quel momento si dedica alle incisioni e a rare litografie (circa 7 delle quali Bottines, Déshabillage, Main articulée tra il 1951 e il 1952). La sua produzione grafica, in prevalenza, quindi, su metallo, in nero o a colori, fino al 1971, è caratterizzata dalla presenza dell'erotismo volutamente distorto e straniante tanto che si identifica con il fascino della morte.