GASTON ORELLANA

,

Cile, 1933

Gaston Orellana compie gli studi artistici a Santiago, alla Scuola Sperimentale di Educazione Artsitica, completando la sua formazione con una laurea in Archeologia all'Universidad de Chile. Verso la fine degli anni Quaranta si trasferisce in Europa e soggiorna in Spagna dove a metà degli anni Cinquanta diviene amico di Pablo Neruda. Nel 1959 partecipa alla mostra collettiva "The New Images of Man" a New York dove ottiene i primi riconoscimenti internazionali. Dal 1964 al 1971 partecipa a numerose mostre d'arte che lo rendono famoso in tutto il mondo. Nel 1970 è invitato alla Biennale di Venezia dove espone in una sala personale del padiglione spagnolo. Nel 1971 presenta i suoi lavori alla Galleria Shubert di Milano e nel 1972 tiene personali alla Galleria Christian Stein di Torino e alla Galleria Rotta di Genova. Negli anni Settanta, durante i suoi numerosi viaggi in Italia, si avvicina all'arte del vetro, a Murano e della ceramica, nelle Albisole. Alla fine degli anni Ottanta è invitato da Bepi Mazzotti e dal figlio Tullio (secondo del nome) a realizzare alcune ceramiche nei laboratori della loro manifattura ceramica "Fabbrica Casa Museo Giuseppe Mazzotti 1903".