DOMENICO CANTATORE

DOMENICO CANTATORE

,

Ruvo di Puglia (Bari), 1906

Pittore ed illustratore, ottavo e ultimo figlio di una famiglia povera. Costretto a lavorare fin da ragazzo, diventa "pittore di stanze", ossia imbianchino, il lavoro più vicino alla sua passione per il disegno. Giovanissimo, lascia il paese natale per emigrare a Roma dove vive poveramente in un periodo di solitaria formazione da autodidatta, prima di trasferirsi a Milano nel 1924. Domenico Cantatore, a Milano, per sbarcare il lunario, disegna abiti per una sartoria, mentre per passione dipinge, frequentare il gruppo di artisti legati al movimento artistico "Corrente" e si occupa di critica d'arte. Nel 1929 tiene la sua prima personale alla Galleria Milano, i suoi paesaggi, le sue nature morte, le cupe ed enigmatiche figure di popolani sono saldamente ancorati alla sua terra d'origine.