La nostra storia

La Galleria La Vite, fondata nel 1973, si è sempre prefissa un percorso, portato avanti con professionalità e rigore, dedicato a coltivare i migliori artisti dell'arte figurativa italiana del '900, al fine di condividere l'arte e la bellezza, nel suo significato più vero e assoluto dell' immaginario collettivo. L'arte, ha rappresentato passioni dimenticate poi rivisitate nel tempo, con la convinzione e la consapevolezza, sempre più reale, che è il mezzo di fruizione indispensabile per dare un contributo al cambiamento della società.


Caratteristica unica e peculiare del nostro modo di operare è stato il rapporto diretto e confidenziale che abbiamo avuto, nel corso degli anni, con i più grandi artisti. Un rapporto vero, senza intermediari, fatto di reciproca stima e condivisione, che ci ha resi oggi una tra le più importanti gallerie in Italia a trattare il '900.

Prestigiose iniziative ed eventi abbiamo portato avanti nel corso degli anni, dedicati ai grandi nomi della storia dell'arte, dalla mostra di DeChirico nel 1974, Bellmer nel 1975, Carrà nel 1983, Grosz nel 1987, e poi Vespignani, Calabria, Sughi, Sassu, Messina, Purificato, Perez, e tante altre nel corso degli anni, fino ad arrivare alle più recenti, solo per citarne alcune Picasso nel 2004, “Da Manet a Andy Warhol nel 2005, e Guccione nel 2017.

Altrettante pubblicazioni sono seguite, che la nostra Casa Editrice La Vite ha prodotto, realizzando numerosi cataloghi, testimonianza dell'impegno e della cura che mettiamo nel nostro lavoro.